Solidtex

Vai a:

TENUTA AI CARICHI

La tenuta ai carichi è una caratteristica importante per chi vive gli ambienti realizzati con i sistemi a secco.
La nostra soluzione è Solidtex. Libertà di personalizzare gli ambienti senza preoccupazioni:

- poter sospendere qualsiasi carico senza preoccuparsi del punto di applicazione
• esattamente come per la muratura • non occorrono rinforzi aggiuntivi della struttura a secco. Solidtex raggiunge i massimi valori per sistemi a secco

- affidabilità e sicurezza del fissaggio dei carichi grazie all’elevata tenuta

Guarda il video sul ns canale YouTube

RESISTENZA AGLI URTI

La sicurezza e durabilità degli ambienti realizzati, minimizzando gli interventi di riparazione, sono un’ulteriore aspettativa a cui dare massima importanza.

La nostra soluzione per ogni tipo di destinazione d’uso è Solidtex!

Le eccellenti proprietà meccaniche rendono i sistemi Solidtex idonei per il settore residenziale ma anche per applicazioni in ambienti passibili di impatti quali palestre, corridoi, scuole e ambienti ad elevato affollamento.

RESISTENZA ALL'EFFRAZIONE

La sicurezza di ambienti che non possano essere violati è un’esigenza.

La nostra soluzione è semplice con Solidtex: un sistema a 3 lastre!

La resistenza all’effrazione è stata certificata presso l’Istituto Giordano ai sensi delle norme UNI EN 1627, UNI EN 1628, UNI EN 1629 ed UNI EN 1630 ottenendo la classificazione RC2 con un sistema a doppia orditura e sole 3 lastre Solidtex, estremamente semplice e rapido da realizzare.

SICUREZZA ANTISISMICA

I terremoti degli ultimi decenni hanno evidenziato la necessità di una progettazione antisismica sia degli elementi strutturali sia di quelli non strutturali. Infatti, il crollo e il danneggiamento, anche parziale, di elementi non strutturali possono causare vittime, ferimenti, ostruire vie di fuga e contribuiscono in maniera significativa alle perdite economiche conseguenti ad un terremoto.

I sistemi a secco, grazie alla leggerezza e alle intrinseche caratteristiche  di deformabilità, risultano per loro stessa natura particolarmente adatti a rispondere alle sollecitazioni sismiche. I sistemi antisismici Siniat, oltre ad assicurare l’assenza di collassi fragili e prematuri e la possibile espulsione in accordo con il punto 7.3.6.3 del DM 14 Gennaio 2008 (Norme Tecniche delle Costruzioni), consentono di mantenere l’agibilità e la funzionalità degli edifici a seguito del terremoto, fondamentali per gli edifici strategici ed essenziali per limitare il numero di sfollati e velocizzare la ripresa delle attività produttive.

Grazie ad un’attività di ricerca indirizzata sia all’analisi del comportamento dei sistemi a secco esistenti sia allo sviluppo di soluzioni antisismiche innovative, Siniat dispone di soluzioni antisismiche certificate che sono state oggetti di sperimentazione presso l’Università di Napoli Federico II – DIST (Dipartimento di Ingegneria Strutturale), secondo i più severi protocolli di prova internazionali.

Le prove di confronto eseguite su pareti tradizionali hanno evidenziato che:

-e pareti tradizionali subiscono fenomeni di fessurazione diffusa per sollecitazioni rappresentative di accelerazioni al suolo anche modeste (0,1 - 0,2 g) l
- le pareti a secco Etex BP sono in grado di resistere, senza danneggiamenti significativi, per livelli di sollecitazione tali da causare il collasso completo delle pareti tradizionali

Grazie al loro peso ridotto, fino a 1/5 di quello delle pareti tradizionali, i sistemi a secco comportano una forte diminuzione delle forze sismiche agenti sull’edificio. Questo aspetto, assieme alle capacità deformative dei sistemi antisismici Etex BP, consente di progettare strutture portanti più flessibili.