NUOVA TECNOLOGIA

Vai a:

I sistemi Solidtex superano i sistemi costruttivi tradizionali, oltre che rappresentare il massimo di gamma nei sistemi a secco. Carichi sospesi fino ad ora inimmaginabili per i sistemi a secco, solidità delle pareti indistinguibile dai sistemi tradizionali, anche con dimezzamento della struttura metallica, valori acustici eccellenti.
L’innovativa tecnologia alla base della lastra Solidtex combina la facilità di lavorazione e qualità di finitura tipica delle lastre di cartongesso con prestazioni meccaniche finora attribuite esclusivamente alla muratura.

 

TECNOLOGIA E PROGRESSO

Solidtex è una lastra di gesso rivestito a bordi assottigliati di spessore 12,5 mm con potenziate prestazioni grazie alla composizione del nucleo in gesso, con estremi valori di densità, rinforzato con fibre di vetro, trattato per elevata resistenza all’umidità, ed allo speciale cartone di alta resistenza.

La nostra soluzione, frutto delle ricerche del team di esperti di Etex Building Performance, brevettata per l’unicità del processo di produzione.

Lastra classificata D E F H 1 I R secondo EN 520. 

  • D Densità controllata >800 kg/m³
    - Solidtex >1200 kg/m³, oltre 50% superiore al valore limite della classe D
    - potenziata tenuta dei carichi e durabilità pareti
  • E Idonea per rivestimento esterno non permanentemente esposto
  • F Nucleo di gesso a coesione migliorata ad alte temperature
    - adatta ad applicazioni antincendio, con ottime prestazioni di resistenza al fuoco
  • H1 Assorbimento d’acqua ridotto, la massima classe di norma
    - idonea per tutti gli ambienti, anche ad elevata umidità
  •  I Durezza superficiale elevata
    - potenziata durabilità pareti e resistenza agli urti
  • R Maggiore resistenza meccanica
    - incrementata di oltre il 25% rispetto ai valori limite della classe R
    - potenziata tenuta dei carichi, riduzione incidenza struttura metallica

HDC

Solidtex è una lastra di gesso rivestito con potenziate prestazioni grazie alla composizione del nucleo in gesso caratterizzato dalla presenza di numerosissimi cristalli minerali di solfato di calcio biidrato, che legandosi fra di loro, permettono una maggior resistenza meccanica (HDC – High Density Crystallization): anche l’avvitatura della lastra ai profili d’acciaio beneficia quindi della solidità del cuore della lastra consentendo al sistema maggiori prestazioni.